STORIA DELLA REPUBBLICA DI FIRENZE, GINO CAPPONI, Editore: F.M.E.Ed., 1990.

24 €
17/03/2019
Salva nei preferiti Preferito
DETTAGLI
Prezzo: 24 €
Inserzionista:  Privato
Tipo di annuncio:  Vendo
Annuncio per:  Libri
Comune: Firenze
DESCRIZIONE
GINO CAPPONI

STORIA DELLA REPUBBLICA DI FIRENZE

Editore: F.M.E.Ed., La Spezia, (1990)

COME NUOVI

2 Volumi

Formato cm. 16,5X24, pagg. XXIII-667, pagg. XIX-632

Il marchese Gino Capponi (Firenze, 13 settembre 1792 – Firenze, 3 febbraio 1876) è stato un politico, scrittore e storico italiano.

Nella sua storia, la città di Firenze conobbe periodi in cui la sua forma di governo fu quella di una Repubblica. I fiorentini si vollero ispirare all'assetto istituzionale di due gloriose città dell'antichità: Atene e Roma.
La nascita del Comune di Firenze risale al 1115; prima di tale data essa era un dominio del Sacro Romano Impero, governato dalla Corona imperiale e quindi da feudatari e signori nobili scelti dall'Imperatore. L'economia e la politica non erano quindi libere, ma soggette al feudatario.
L'esigenza che portò alla nascita del Comune fu un patto associativo tra privati, giurato, volontario e costituito da un gruppo di cittadini con lo scopo di tutelare i diritti dei singoli membri. L'economia di Firenze doveva infatti liberarsi dal dominio feudale e, di conseguenza, dall'Impero. In seguito all'evoluzione di tali patti, essi cessarono di essere privati e divennero di portata pubblica. Nel 1138 nacque il primo sistema di amministrazione comunale, definito l'ordinamento consolare
La città di Firenze conobbe distinti periodi di governo repubblicano: la Repubblica consolare, la Repubblica del Primo popolo, la Repubblica di Savonarola e la Repubblica sotto i Medici.
Di fatto però la città non rimase una Repubblica ininterrottamente dal 1115 al 1527; attraversò infatti diverse modifiche sostanziali delle sue istituzioni nel corso della storia:
• dal 1115 al 1434 rimase una forma oligarchica repubblicana;
• dal 1434 al 1494 divenne una repubblica de iure;
• dal 1494 al 1512 tornò una repubblica a tutti gli effetti;
• dal 1512 al 1532 rimase una repubblica de iure.
La fine della Repubblica fu dovuta alla trasformazione di Firenze in un Ducato mediceo nel 1532; de facto già nel 1527 la città si era comunque trasformata in un'oligarchia, in mano ai Medici stessi e alle famiglie più influenti in ambito economico. In generale, con l'affermarsi del Comune il popolo fu coinvolto in maniera sempre minore nel governo della città, fino a essere quasi escluso nel periodo podestarile e sotto il governo dei Medici.

Spese di spedizione Euro 2 con posta ordinaria "piego di libri” opportunamente protetti in custodia di cellofan ed inviati dentro apposita busta postale.

NON E’ PREVISTA LA CONSEGNA BREVI MANU

Pagamento:
postepay
bonifico bancario
vaglia postale
RISPONDI
RISPONDI

Annunci gratuiti a Firenze